Vino e pizza perché si può o si deve?!

Rinforzata dall’avanzata delle artigianali, il connubio tra birra e pizza prosegue il suo stato di salute storica.

Abbinamento solido, proficuo e anche efficace, per quanto è ben noto che lieviti con lieviti non vadano d’accordo.

Ma chi non ama la birra? E per chi preferisce il vino l’abbinamento con la pizza è possibile?

La risposta è: assolutamente sì! In fondo scegliere di abbinare ad un determinato piatto del vino consente di esaltare il sapore dell’uno e dell’altro e sopratutto aiuta la digeribilità del pasto. Fermo restando che quest’ultima è legata anche e sopratutto agli ingredienti che compongono la pietanza e alle forme di cottura (nel caso della pizza farina, lieviti, sale, acqua, condimento e forno), abbinare alla pizza del buon vino può avere degli effetti positivi non solamente in fatto di gusto, ma anche in fatto di facilità della digestione.

Senza scendere nei dettagli tecnici dei quali ci curiamo davvero poco quando ordiniamo la pizza, è bene ricordare che gli effetti sulla digestione saranno diversi se si sceglie di abbinare alla pizza un vino rosso o un vino bianco. Tutto merito dei polifenoli del vino, che svolgono funzioni differenti se provenienti da uve rosse  o bianche. I vini rossi ad esempio contengono in dosi massicce antociani e resveratrolo capaci di regolare l’equilibrio dopo il consumo di alimenti troppo grassi, mentre l’interessante presenza di flavonoidi e riboflavina nei vini bianchi consente di riequilibrare l’assunzione eccessiva di sali e di potassio.

Altra differenza non da poco da fare è quella fra i vini fermi e a doppia fermentazione: scegliere di abbinare alla pizza le bollicine aiuta la secrezione gastrica e salivare e aumenta la mobilità intestinale e digestiva; la presenza di anidride carbonica e di ioni di magnesio combatte la ritenzione idrica e grazie ad un effetto sul corpo simile a quello della dopamina, lebollicine stimolano l’appetito e agiscono contro la depressione.

Abbinare del vino alla pizza, sia esso rosso, bianco o frizzante  è quindi consigliato, a patto che il vino sia di qualità. Ma qualcuno vi dirà ancora che non si fa, e che se proprio si deve fare, al massimo con un bianco tutta freschezza e gioventù o con delle bollicine. Ma mai coi rossi. Nienti di più sbagliato a patto, ovviamente, di bere i rossi giusti. Provate quindi ad abbinare alle nostre pizze il vino che preferite e vedrete che il vostro palato e la vostra digestione vi ringrazieranno!